Messaggio
  • Utilizzo Cookie

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

    Informativa

Dzhabar Askerov : Intervista

E-mail Stampa PDF

Intervista a Dzhabar Askerov

Dopo le interviste ad Andy Souwer, Mike Zambidis, ecco un'altra intervista ad un grande del K-1 Dzhabar Askerov.

Lo abbiamo visto spesso in Italia, in stage, Oktagon, e altri grandi eventi che abbiamo avuto in Italia. Qui è ormai molto conosciuto e affascina per la grinta che mette nei match.

Di seguito l'intervista:

1. Come e quando ti sei avvicinato agli sport da combattimento?

All'età di otto anni mio Padre, che ora non c'è più, mi portò in palestra e mi introdusse allo sport che attualmente pratico. Questo avvenne nella città di Derbent nel Sud della Russia ( Repubblica del Dagestan ).
Inizialmente non amavo questi sport, lo praticavo solo per far contento mio padre e condividere le sue scelte e comunque mio padre rimane una delle persone che ho amato e rispettato più nella mia vita.

2. Che titoli hai conseguito nella tua carriera?

Il mio primo titolo fu ad un evento in un torneo di boxe amatoriale che si svolgeva in corrispondenza del nuovo anno. Io ero molto contento e così lo era anche mio padre...avevo solo otto anni.
Fino ad adesso ho vinto tanti titolo tra i quali :
TNA World Title
WMC European Title
WMC World Title

e tantissimi altri titoli da amatore nella Muay Thai, Boxe e MMA.



3. Il miglior e peggior periodo della tua carriera?

Io credo e spero che il mio miglior periodo della mia carriera sarà nel futuro,  e devo dire che a parte il 2009 che fun un anno non fortunato per me il resto è stato buono. Nel 2009 fui sconfitto diverse volte e fu molto duro per me ...feci tanti sbagli e anche la vita privata che conduucevo non mi aiutava.

4. Le tue considerazioni su come sono considerati i nostri sport in Giappone e Thailandia:

Io vivo in Thailandia e ho combattuto diverse volte in Giappone. Del Giappone posso dire che i fighters sono molto rispettati and il combattimento è un grande show, un qualcosa di fantastico che non posso spiegare a parole...E' MERAVIGLIOSO.
In Thailandia è differente innanzitutto per il diverso tenore di vita e inoltre ci sono migliaia di fighters che ogni giorno combattono. A volte penso che è come una fabbrica di macchine che produce fighters. Ogni giorno ci sono nuovi fighters migliori dei precedenti...in Thailandia il combattimento è la vita.
In Europa è differente ma è il modello che amo, mi piace lo stile di allenamento, che coinvolte più aspetti quali allenamento, trainers e si lavora molto con la mente. Questa è la differenza che permette dopo 30 40 match di esperienza di combattere ai top level ( diversamente alla stessa età in Thailandia i fighters hanno 200 300 match all'attivo ).

5. Combatterai con Buakaw a Los Angeles?

Si devo combattere con Buakaw in California e c'è molto lavoro da fare prima che questo accada. Sono contento di combattere in generale e non solo contro di lui. La mia porta è aperta ventiquattro ore al giorno sette giorni su sette e se tu vuoi combattere sei il benvenuto, basta chiamare Kasra Ashhami che è il mio Manager.
Comunque di Buakaw posso dire che è un grande campione di Muay Thai.

6. Dieta e allenamento pre fight?

Non ho particolari diete prima dei match, naturalmente solo se devo scendere di peso mangio meno ma comunque mangiare è una delle cose che amo.
L'ultima settimana prima del match è differente, faccio molto lavoro di velocità e cerco di rilassare i miei muscoli.
I miei sparring partners sono campioni quali Rungrave e Pawarit alla palestra Sasiprapa che sono più piccoli di me ma molto veloci e questo è un lavoro molto buono per me. Se mi serve qualcuno di più pesante ci sono molti stranieri che vengono alla nostra palestra e sempre qualcuno bravo che si presta a fare sparring con me.



7. Preferisci combattere di Muay Thai o K-1 Rules ?

Preferisco le k-1 Rules perchè posso lavorare molto con le braccia con le quali mi sento più a mio agio.

8. Parlaci della tua esperienza al Contender Muay Thai:

Il Contender Muay Thai è stata una grande esperienza non solo di combattimento ma di vita anche insieme a 15 nuove persone. 15 ottimi fighters e lì ho potuto vedere il vero lato delle persone, vedi chi è una brava persona chi non lo è ed è tanto per me. Tutto intorno avevamo delle telecamere e uno è portato a cercare di sembrare l'attore del momento, ma non è così bisogna essere se stessi e spesso può essere difficile. Quell'esperienza mi ha dato molti buoni amici con i quali rimango in contatto : Joakim Karlson,Pitu Sans,Zig Zach, e altri.

9. Pensi che meritavi di più dal match contro Mike Zambidis a Mosca?

Si ho comabttuto con Zambo a Mosca nella finale del torneo W5 e non so perchè ho perso, secondo me era un match molto vicino nel giudizio. Ho pensato molto a quel match ma pensiamo che è andata. Il mio Manager mi ha spiegato molto di quel match e dei miei sbagli e la prossima volta farò in modo che l'esito sia diverso.

10. Cosa pensi dell'Italia, quest'anno ti abbiamo visto 2 volte combattere e al Festival del Fitness:

Sono stato in Italia e mi piace molto, non sapevo di avere molti Fans in Italia...le persone sono molto amichevoli e posso dire AMO L'ITALIA :) e tornerò in Italia sicuramente. Ci sono molte persone che amano il mio sport e io con loro.

11. Parlaci di te fuori dal ring

Chi è Dzhabar fuori dal ring? ..dovreste chiedere ai miei amici..riguardo ai miei hobby mi piace il mondo di internet, il calcio, la musica e film ...

12. Chi sarà Dzhabar Askerov in futuro?

Non so ancora chi sarò in fututo? non posso dire un trainer..
Se avrò un figlio gli darò tutta la mia esperienza per farlo diventare un campione.

Ringraziamo Askerov per la cortese disponibilità,

REDAZIONE K1 RULES

Ultimo aggiornamento Sabato 08 Giugno 2013 13:07  
Quali di questi attrezzi preferite per l'allenamento ?
 

Tot. visite contenuti : 5398629

Ultimi Commenti

 186 visitatori online